Corso pratico di apicoltura

Un'esperienza di apiario condiviso al Parco di Monza

Il corso pratico di apicoltura organizzato presso la Cascina Mulini Asciutti nel Parco di Monza è pensato per proporre qualcosa di nuovo nel mondo della formazione apistica. Spesso, dopo i corsi di base o dopo le prime nozioni teoriche, gli apicoltori si trovano di fronte alla difficoltà di dover gestire da soli i propri alveari, senza strumenti e senza un apicoltore esperto che li aiuti. Da questa problematica diffusa è nata l'idea di un apiario condiviso in cui, con la guida di un'apicoltrice esperta, si possa completare la propria formazione con lezioni pratiche, approfondimenti teorici, visite collettive e individuali. Partecipare all'apiario condiviso vuol dire impegnarsi per un anno produttivo a seguire un proprio alveare, confrontarsi con gli altri apicoltori, lavorare per la buona gestione comune. Allo stesso tempo, si ha la possibilità di apprendere come funziona un apiario di medie dimensioni, si riceve in prestito tutta l'attrezzatura necessaria, si produce il primo miele e si ha la possibilità di imparare tutto ciò che servirà in futuro per condurre un proprio apiario. .struttura

Struttura del corso

Lezioni
  • Sabato 4 marzo ore 9-13 introduzione teorica, conoscenza e formazione del gruppo
  • Sabato 8 aprile ore 9-13 prima visita in apiario, sviluppo delle famiglie
  • Sabato 13 maggio ore 9-13 la sciamatura e la raccolta
  • Sabato 1 luglio ore 9-13 trattamenti sanitari e controllo della varroa
  • Sabato 16 settembre ore 9-13 nutrizione e invernamento
  • (Le date potranno subire variazioni a seconda dell'andamento stagionale)
Attività pratiche
  • 3 visite collettive di mezza giornata in cui si sperimenteranno le tecniche acquisite sotto la guida dell'apicoltore
  • 1 giornata di smielatura
Assistenza individuale
  •  Visite dell'apiario in affiancamento e in autonomia
Durante il corso verrà fornito materiale tecnico-scientifico per una formazione individuale. A conclusione del corso verrà fornita assistenza per la creazione di un proprio apiario. .struttura

A chi è rivolto il corso

Il corso è rivolto a persone interessate all'apicoltura, che abbiano già frequentato un corso di base, che abbiano già delle esperienze in apiario o che siano disposte ad acquisire alcune nozioni teoriche fondamentali prima dell'inizio delle lezioni. Il corso è disponibile per non più di 10 iscritti. .struttura

Modalità di iscrizione

Per partecipare al corso e al progetto di apiario condiviso è necessario sostenere un colloquio preliminare. L'iscrizione prevede il versamento di una quota di 220 euro più l'acquisto di un nucleo di api, del costo di 120 euro, che rimarrà di proprietà del corsista. Per iscriversi è necessario inviare una mail a info@creda.it Termine delle iscrizioni: 18 febbraio 2017 .struttura

La docente

ritagliataCristina Palmieri è nata a Sondrio il 12 giugno del 1984 e dieci giorni dopo ha visitato per la prima volta l'apiario di suo padre, che era stato prima di suo nonno e del suo bisnonno. Affascinata dalle api sin da subito, non ha aspettato molto per mettere il naso in un alveare. Ha seguito il settore apistico nelle sue evoluzioni, ha svolto diversi percorsi formativi ed è esperta di analisi sensoriale del miele. Da alcuni anni gestisce un proprio apiario nel Parco di Monza e si occupa di didattica e di formazione.

5 Responses to Corso pratico di apicoltura

  1. Carpentieri mario francesco ha detto:

    Bellissimo! mi sembra proprio una bella iniziativa
    Grazie

  2. giuseppe ha detto:

    mi sembra un ottima idea
    perchè non farla anche in Valtellina?
    tipo adotta un alveare
    spero che la nostra brava Silvia ne segua l’idea

  3. alessandro ha detto:

    com’è andata l’edizione 2017?
    spero verrà ripetuta nel 2018

    • CREDA onlus ha detto:

      Le confermiamo che, considerati i riscontri positivi di quest’anno, contiamo di riproporre il corso anche nel 2018

      • alessandro ha detto:

        grazie ottimo,
        da neofita, come è possibile acquisire le nozioni teoriche fondamentali prima dell’inizio delle lezioni ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *